Attinge dalla cultura musicale mediorientale la rapper Chadia, che lancia il primo brano di un nuovo progetto incentrato sui peccati capitali

Torna ad alzare il volume in cassa la rapper Chadia Rodriguez. Archiviata una prima parte di carriera che le ha fatto raccogliere non poche soddisfazioni, adesso si apre un nuovo percorso musicale, senza dubbio più consapevole e strutturato. Ad anticiparlo è “Bondage – la gola“, traccia a cui ha lavorato insieme al producer Big Fish e che rappresenta la prima pedina di una serie di brani associati ai sette peccati capitali.

Sensualità ed erotismo come se piovesse, in questa nuova traccia, accompagnata da melodie mediorientali che offrono una nuova veste musicale alla rapper, nota per alcune hit tra cui “Fumo bianco” e “Bella così“, inno all’empowerment femminile in duetto con Federica Carta. In “Bondage – la gola” protagonista è una coppia che proprio nell’attrazione e nel piacere della provocazione continua, trova la formula giusta per non appassire mai insieme al suo sentimento. Interessanti anche i visual che hanno accompagnato la release, curati dal duo Laccio & Shake.

Un viaggio nei peccati capitali a suon di barre e sonorità ricercate, per Chadia, che aveva salutato il 2023 pubblicando un brano molto speciale, “Figli del deserto“. In quel pezzo la rapper scavava a fondo nella sua anima e nel suo vissuto. Una vera e propria opera di “decostruzione e ricostruzione”, per mettere da parte un capitolo della propria vita artistica ed inaugurarne uno nuovo, che adesso inizia a concretizzarsi.

IL RAP FEMMINILE PUÒ CONTARE SU CHADIA RODRIGUEZ

Radici multiculturali per Chadia Rodriguez: nata in Spagna da genitori marocchini, sin dalle prime battute della sua carriera nel mondo della musica, la rapper ha colpito per l’attitudine a rimuovere quel velo di tabù che riveste tematiche sessualmente esplicite, a cui le artiste nostrane si approcciano con una certa diffidenza, cosa che invece oltreoceano è stata già abbondantemente sdoganata. Una prova fu quel brano che la fece conoscere al pubblico, “Fumo bianco“, inserito nell’EP di debutto “Avere 20 anni“.

A maggio del 2020 pubblica “Bella così“, singolo che la vede approcciarsi ad una dimensione più pop, complice il featuring di Federica Carta, con tematica body positivity. Le due portarono il proprio messaggio sul palco del Concertone del Primo Maggio di Roma l’anno successivo, nel 2021: particolare scalpore fece l’esibizione di Chadia, che nel mezzo del brano rimase in topless per sensibilizzare il pubblico sulla libertà dei corpi femminili.

Abbandonato definitivamente il cognome, in ambito artistico, Chadia ha poi condotto diversi talk show sulle piattaforme video, tra cui “Jojo House“, in cui la rapper ha intervistato diversi ospiti, dal mondo della musica e del web, affrontando i temi più disparati, come sesso, soldi e successo. La musica, però, non s’è mai fermata, e con questo nuovo singolo è ripartita più forte che mai.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *