Attinge a un sound urban il cantautore Nicola Lombardo, che ha da pochi giorni lanciato il suo nuovo singolo, “Paralleli

È stato rilasciato il 22 marzo scorso, con distribuzione Artist First, “Paralleli“, il nuovo singolo del cantautore emergente Nicola Lombardo, in cui al centro c’è un viaggio introspettivo, che guarda alla quotidianità e alla bontà di un rapporto colmo di speranza. L’artista torna così a farsi sentire sulle piattaforme digitali dopo le precedenti release “Eden Eden” e “How romantic“. In questa nuova traccia l’artista sperimenta per la prima volta sonorità elettroniche, affacciandosi in particolar modo a una chiave più urban.

«La musica può rivelarsi un modo per accorciare le distanze, soprattutto quando queste sono create da 2300 km di strade e futuri ipotetici a cui aggrapparsi, di candele tenute accese per darsi luce, ed è così che nel nostro amare ci ritroviamo paralleli, simili, ad affrontare le peripezie del quotidiano», ha affermato Nicola Lombardo a proposito di questo nuovo singolo, un nuovo biglietto da visita per incrociare l’ascolto di più fruitori di musica.

CHI È NICOLA LOMBARDO?

Nicola Lombardo nasce a Milano il 12 settembre 1995 e intraprende il suo percorso musicale a dieci anni, quando inizia ad abbozzare testi di alcune canzoni. Al liceo studia pianoforte complementare per due anni. Ascoltando molta musica dapprima internazionale, dà vita al suo primo album autoprodotto “My Blue Side” che esce nel 2014, quasi totalmente in inglese. Sul finire del 2017 scrive e compone alcuni nuovi brani, in italiano, e nel 2018 firma con l’etichetta Bianca Dischi.

Il 5 aprile 2019 esce il suo primo vero album, “Bosco“, per la stessa etichetta, con i singoli “Mattino“, “La danza dei passi falsi“, “Bosco” e “Albero“. All’uscita dell’album segue Il bosco d’inverno Tour, che tocca città come Milano, Roma e Copenaghen e due singoli, Eden Eden e How Romantic. Il brano “Paralleli” esce in collaborazione tra l’etichetta Solid MusicAde Studio e l’ufficio stampa dieciquattordici.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *