Il giovane cantautore Luca Re lancia il brano “Dove prima non c’era” in collaborazione con il suo collettivo OutSoon Collective

Il giovane cantautore emergente Luca Re torna a pubblicare nuova musica, rinnovando la collaborazione con il suo collettivo OutSoon Collective. L’artista è fresco di rilascio di “Dove prima non c’era“, il suo nuovo singolo fuori per Artist First, che segue l’ottimo riscontro della trilogia in formato EP di “Umore“, a fronte di un 2024 cominciato con il brano “Stavo per perdermi” e che continuerà prossimamente sempre all’insegna di nuove canzoni e con nuovi live.

Il nuovo singolo di Luca Re vede il cantautore spaziare tra diversi generi. Troviamo l’elettronica mischiata al drum & bass, giocando tra freschezza e profondità anche nel testo, in cui ritorna l’amore attraverso una relazione duratura, non senza difficoltà, ma resistente al tempo e ai suoi scossoni.

«Questo brano racconta di una relazione che dura nel tempo, è un dialogo tra due persone che ripercorrono la loro storia tra passato e presente, passo dopo passo, senza paura di guardare al futuro. È dedicata all’arte di fermarsi e godere di ciò che si ha, indipendentemente dai casini, è importante secondo me sapersi soffermare sulle cose davvero importanti. L’amore è come una vacanza dal mondo per me. Questo concetto non è legato solo alle relazioni, ma è applicabile a diversi contesti, come la famiglia e l’amicizia. Il fatto di avere una persona al proprio fianco vale tanto», spiega Luca Re.

Capitolo live: ad aprile scorso Luca Re s’è esibito al Festival organizzato da Siamounmagazine, presso il Black Hole di Milano,ma in vista c’è un’estate non orfana di nuovi concerti. Nel calendario, sempre in aggiornamento, troviamo l’artista in cartellone al Rotondo Music Festival di Senigallia, il 29 giugno, e al Let’s Festival di Castelfranco di Sotto (PI), il 13 luglio.

FOCUS ON: LUCA RE

Luca Re nasce a Cittiglio, un paese nella provincia di Varese, il 6 luglio 2000. Incontra la musica per la prima volta da bambino, quando gli regalano una chitarra da cui diventa inseparabile fino agli anni dell’adolescenza. Tra il 2018 e il 2020 Luca vive un periodo particolare e difficile in cui sente l’esigenza e la pressione di dover trovare qualcosa che lo faccia sentire in pace con sé stesso e utile per gli altri, il suo posto nel mondo.

Cambia diversi lavori e fa esperienza ma niente di questo lo aiuta a colmare il vuoto e l’insoddisfazione che sente dentro. L’apice di questo malessere lo raggiunge durante il periodo della pandemia: rimane a casa da lavoro e nel tempo a disposizione ritrova ciò che fin da bambino lo ha sempre aiutato a stare meglio, la musica. Il 18 giugno del 2021 esce “Imprevisto”, il suo primo EP, anticipato da 3 singoli, per ognuno dei quali è stato organizzato un live di lancio con OpenStage e Refresh.

A settembre 2021 inizia il percorso di laurea in canto presso il CPM MUSIC INSTITUTE e poco tempo dopo incontra Chryverde (produttore) che diventa una figura chiave per il progetto del 2022.
Dopo mesi in studio insieme, Luca, con il suo team, sceglie di pubblicare un nuovo EP: “LUCE”, che esce il 13 maggio 2022, per dare al pubblico un prodotto più maturo e consapevole. La release week viene organizzata in collaborazione con Est Radio.

Il progetto del 2022 si chiude con un singolo: “Ripartirei Da Qui” in collaborazione con Seife. Sempre in questo periodo incontra i Demona (produttori elettronici) con i quali inizia un percorso nuovo che racchiude l’essenza del futuro. Il nuovo progetto che Luca Re sta sviluppando si chiama UMORE, un lavoro suddiviso in tre EP che racchiudono umori e stati d’animo diversi.

A febbraio del 2023 Luca pubblica “BLU”, a cui segue l’ep “UMORE 01” il 24 marzo. “FALLO CON ME” è il singolo che ha anticipato l’uscita di “UMORE 02. “SPECCHIO”, uscito il 29 settembre, ha annunciato “UMORE 03”, l’ultimo ep della trilogia dedicata agli umori umani, pubblicato il 20 ottobre. Luca Re negli ultimi mesi ha preso una pausa e ora è pronto per tornare con nuova musica: il 5 aprile esce “stavo per perdermi”, a cui segue il 24 maggio “dove prima non c’era”.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *