Il celebre brano che trainò il quarto album di Fabri Fibra nel 2008 torna in una nuova versione: fuori a mezzanotte “In Italia 2024” con un feat a sorpresa

Torna sulle piattaforme digitali, una versione totalmente rinnovata, un brano evergreen della discografia di Fabri Fibra: “In Italia 2024“, quella traccia che trascinò nel 2008 il quarto album in studio del rapper, “Bugiardo“, che allora vedeva la collaborazione di Gianna Nannini, alla mezzanotte di stasera approderà in digitale con un featuring a sorpresa, non ancora svelato dall’artista.

L’iconico brano del 2008, prodotto da Big Fish, fuori con Epic Records Italy e Sony Music Italia, è stato presentato così, sui suoi stessi social, da Fabri Fibra: «“In Italia 2024è la dimostrazione di come una canzone, a distanza di 17 anni dalla sua pubblicazione, può avere ancora qualcosa da dire tanto da riuscire a farsi strada da sola e far sentire a tutti la necessità di rinascere in una nuova versione, con nuove voci e nuove rime».

Autentico precursore di un hip hop italiano che potesse dare voce a tematiche che faticavano ad arrivare al pubblico nella forma canzone, Fabri Fibra è uno dei maggiori esponenti del rap tricolore. Lo è sempre stato, sin da quell’album d’esordio datato 2002, “Turbe giovanili, passando per un altro lavoro che ha fatto la storia di questo genere nel nostro paese, Tradimento“, che il 9 giugno prossimo verrà immesso per la prima volta nel mercato in formato vinile.

Vent’anni di carriera e dieci album all’attimo. Ultimo, in ordine cronologico, “Caos“, certificato doppio disco di platino. La sua esperienza è al servizio delle nuove leve dell’hip hop nel nuovo format di Netflix, Nuova Scena – Rhythm + Flow Italia, una competizione in cui Fabri Fibra condivide il ruolo di giurato al fianco di Geolier e Rose Villain, alla ricerca di nuovi nomi per la scena rap italiana. Lo show è distribuito in contemporanea nei 190 paesi in cui il servizio è disponibile. Alle prime quattro puntate disponibili da lunedì seguiranno gli episodi 5-6-7 il 26 febbraio e l’ottavo episodio il 4 marzo.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *