Una dedica alla sua terra. Arriva così sulle piattaforme digitali il nuovo singolo di Creta, giovane cantautrice romana: “Trastevere

C’è una Roma fatta di malinconia e suggestione sullo sfondo di “Trastevere“, il nuovo singolo della giovane cantautrice romana, classe 2005, Creta. La canzone, come rimandato dal titolo, racconta una storia vissuta tra i vicoli di Trastevere, capaci di riportare alla memoria ricordi felici e spensierati, ma anche momenti passati più dolorosi da affrontare, che nonostante tutto, sono comunque capaci di lasciare un insegnamento.

Trastevere” è una lettera d’amore aperta a una città eterna, quella che ha dato i natali alla stessa Creta. Roma è una sensazione, è uno sbuffo d’aria. Un luogo che nutre l’anima, la solleva e la riempie. «“Trastevere” è una canzone dedicata a Roma, la mia città. Ogni scorcio, vicolo, monumento o nel rumore del vociare del suo cuore pulsante per me sono come una grande scatola di ricordi», afferma Creta, che per questo brano ha lavorato con i producer Fratelli Consentino.

Un tappeto musicale indie pop accompagna la delicata voce e l’ispirata penna di Creta, nome d’arte di Gaia Bitocchi che, diciottenne, ha già fatto il suo esordio sul mercato musicale con il brano “Il nulla delle cose“, frutto sempre del proficuo incontro con i Fratelli Consentino. La traccia di debutto raccolse l’attenzione di Spotify, che l’ha inserita in importanti playlist editoriali come “Scuola Indie”.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *