Nuova musica dal giovane cantautore Cordio. Il nuovo singolo, pubblicato con il supporto di Mescal, s’intitola “Cose che si dicono

Sgangherata, goffa, disperata e iconica. Così Cordio definisce il suo nuovo singolo “Cose che si dicono“, pubblicato nei giorni con etichetta Mescal. Al centro della traccia c’è una telefonata rivolta a un’ex. Una pessima decisione in partenza con un epilogo ancora più disastroso. Forse però questa telefonata non è mai neanche esistita davvero. Chissà? La produzione è di Lorenzo Vizzini e arriva sulla scia del precedente brano, “Mezza mela“.

«È una canzone vulcanica – confessa il cantautore –, nel senso che è venuta fuori come un’eruzione, dopo giorni in cui cercavo le parole per dire come mi sentivo ma non le trovavo. È scritta con lo stomaco più che con la testa, e questa per me è una grande novità». Cordio aggiunge: «Certe volte ci sono cose che vorresti dire ma che non riesci a dire, o almeno non alla persona a cui vorresti dirle, per imbarazzo, per timore, o semplicemente perché non è più il tempo. È anche per questo che esistono le canzoni».

Vero e proprio “pupillo” di Ermal Meta, che l’ha scoperto e lo porta con sé come opening act dei suoi concerti, oltre che a curare la produzione artistica del suo progetto, Pierfrancesco Cordio, questo il suo vero nome, prosegue nella pubblicazione della sua musica ad un pubblico sempre più esteso e sempre più affezionato alle sue parole.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.