Nuovo singolo per il giovane talento, già attenzionato da Spotify Radar, centomilacarie: fuori ora “quasi nuda

Il giovane artista centomilacarie lancia in digitale un nuovo singolo, “quasi nuda“. La traccia, pubblicata per Maciste Dischi, arriva in un momento molto fortunato per l’artista, che ha collaborato appena pochi mesi fa con Mace e Salmo nel singolo del primo, “Non mi riconosco“, che ha anticipato la pubblicazione del suo nuovo album, e dopo aver ricevuto le attenzioni di Spotify Radar, iniziativa portata avanti dalla piattaforma streaming per sostenere i nuovi talenti della musica.

Questo nuovo brano porta la firma, oltre che di centomilacarie, anche di un altro interessante cantautore in rampa di lancio della scena indie italiana, Teseghella, ed è stato presentato in anteprima assoluta in occasione di un set dal vivo al MiAmi Festival nei giorni scorsi. Nel testo della traccia, attraverso un linguaggio viscerale e iconografico, si affronta un ricordo del passato di centomilacarie, nome d’arte di Simone Colamussi, scandito da sonorità pop rock incisive.

«“Quasi nuda” è la storia della mia e della sua prima volta. Era un agosto torrido di tanti anni fa. Non riesco a dimenticare le grida dei tifosi che festeggiavano chissà quale partita nel bar sotto casa e la pasta che ci cucinammo dopo, nella cucina dei suoi genitori. Chi ha ascoltato questa canzone ci ha visto altro e penso che la musica sia magica pure per questo: ognuno ci vede quello che vuole», afferma l’artista.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *