Torna a ruggire sulle piattaforme musicali Baby K: sbarca oggi il nuovo singolo dell’artista, “Fino al blackout

Ricerca e voglia di sperimentare espandendo i propri orizzonti musicali: di Baby K tutto si può dire, tranne che sia “solo” una sforna-tormentoni (come se non ci volesse talento per saper fare anche quelli). Arriva oggi su tutte le piattaforme digitali “Fino al blackout“, il nuovo singolo dell’artista che, spegnendo ben tredici candeline, tante quanti gli anni di attività nel mondo musicale, festeggia questo importante traguardo con un brano in cui rivendica ancora una volta la propria indipendenza, amor proprio e libertà di fronte a tutto e tutti.

Negli scorsi giorni la cantante, sui propri social, ha lasciato un importante messaggio, tracciando un personale bilancio: «La mia vita in musica è stata un viaggio folle, fatto di alti e bassi, evoluzioni, cambiamenti, lavoro, ricerca e risultati assurdi… e tutte queste cose mi hanno portato inevitabilmente a chiedermi oggi “cosa vuoi dire? “cosa vuoi rappresentare?” e la domanda più difficile: “Claudia, chi sei”? Quest’ultima è una domanda che mi pongo da quando sono piccola, che riporta alla mia mente ricordi di spostamenti tra culture e paesi diversi, il sentirsi sempre un alieno in cerca del suo vero contesto, allontanarsi ogni volta da amici e famiglia cercando di ricostruire il mio concetto di “casa” e di appartenenza».

Nel caos tutto intorno, Baby K – il cui vero nome è Claudia Judith Nahum – ha lottato specialmente con sé stessa per trovare un posto dove sentirsi centrata e “a casa”, ma come spesso poi ci si rende conto, quel posto non esiste, o meglio, non è mai uno soltanto: è ciò che porti dentro, plasmato dalle esperienze e dal vissuto, a renderti aderente ai diversi contesti di un mondo in continua evoluzione – ma anche involuzione -, tutto questo, per l’artista, si trasforma in musica, da sempre la sua arma più potente.

“Fino al blackout” di Baby K

«In questi mesi è stato prezioso per me muovermi dietro le quinte, per far tornare quel fuoco, quella fotta, quella voglia di apparecchiarsi il tavolo da sola e dire “f*anculo io sono questa”. Io non voglio seguire, io voglio creare perché sentirsi diversi è un’arma, è la fonte, ti rende UNIC* e tu che leggi non dimenticarlo mai! Soprattutto io voglio condividerlo con chi mi segue, con chi mi ha aspettato, chi mi capisce davvero, con voi. Per questo, i social non bastano… ma ci arriverò poco a poco e “fidandomi di un battito”(cit.) Mi mancate, ma stiamo per ripartire», ha poi concluso rivolgendosi ai suoi fan.

La ripartenza a cui Baby K faceva riferimento si concretizza adesso in “Fino al blackout“, traccia a cui ha lavorato insieme a Macs, già vecchia conoscenza dell’artista. Un bel ritorno per una delle hitmaker più forti del panorama musicale italiano: in carniere Baby K può vantare numerosi dischi d’oro e platino, ma soprattutto un disco di diamante per “Roma – Bangkok“, maxi successo siglato in coppia con Giusy Ferreri che, dall’estate 2015 in poi, ha superato i confini nazionali rimanendo saldo nell’immaginario collettivo come il primo, vero tormentone del nuovo corso intrapreso dalla musica italiana mainstream.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *