Il talento della nuova scena soul italiana, Ainè, torna ed inaugura un nuovo progetto discografico con il singolo “Scappare – giugno

A due anni dall’ultimo singolo torna con un progetto tutto nuovo Ainè, talento della nuova scena soul italiana che ha lanciato oggi il suo nuovo singolo. Si tratta di “Scappare – giugno“, singolo che dà il via ad un percorso nuovo per l’artista, anche docente di Soul, Neo Soul e R&B in alcune tra le migliori scuole di musica in Italia, che mette al centro un vero e proprio diario emotivo suddiviso in dodici canzoni, una al mese, per elaborare una dolorosa separazione e la successiva rinascita.

Quello che Ainè presenterà in note al pubblico è un percorso temporale. Dodici passi che attraverseranno mille luci e mille ombre, fino a trovare la porta per una vita nuova, o se non altro per chiudere definitivamente quel diario, con tutto ciò che porterà con sé all’interno. Questo viaggio inizia con “Scappare – giugno“, in cui si parla proprio della necessità di oltrepassare il dolore. Comprendere l’incompatibilità con l’altra persona e archiviare i momenti trascorsi insieme. Nella traccia troviamo tutta la sensibilità e raffinatezza a cui Ainè, sin dalla prima ora, ci ha abituati.

«Il mio cammino riparte da Giugno, riparte da qui – afferma Ainè a proposito di questa nuova release –. “Scappare” è un momento di riflessione, di distrazione, di raccoglimento. Un ritrovarsi nel luogo in cui ci sentiamo meglio, in cui ci sentiamo meno soli per poter ritrovare noi stessi e la nostra pace interiore. La paura del distacco, l’accettazione della separazione avvengono dove riusciamo a pensare, a fermarci e respirare, a godere della natura e del suo suono. È anche lo scegliere sé stessi e l’accettare che distrarsi dai problemi ed evadere dalle paure, dalle sofferenze a volte è necessario».

Arnaldo Santoro, questo il suo vero nome, col tempo s’è guadagnato il suo posto al sole nella scena soul e R’n’B italiana. Una formazione, quella nella musica, che ha radici americane e che l’hanno portato a proporre progetti di spessore e qualità, riconosciuti anche da numerosi esponenti più affermati della musica tricolore. Non a caso, nel corso degli anni, Ainè ha collaborato anche con Giorgia, Noemi, Marco Mengoni, Mecna, Willie Peyote, Ghemon, Gemello, Sergio Cammariere, Colapesce e tanti altri.

Meraviglioso il disco d’esordio “Generation One“, pubblicato nel 2016, a cui ha fatto seguito tre anni dopo “Niente di me“, che gli porta l’attenzione del grande pubblico grazie anche alla semifinale della selezione di Sanremo Giovani del medesimo anni. Nel 2021 pubblica poi l’EP “Alchimia” e nel 2022 il singolo “NHP+”. Un periodo di silenzio artistico ha anticipato quello che oggi è un ritorno a tutti gli effetti, con il brano “Scappare – giugno“.

Ainè prosegue, parlando del nuovo brano: «Per me “scappare” è chiudere gli occhi, essere su una spiaggia al tramonto, prendere in mano la tavola da surf ed entrare in acqua. O prendere lo zaino e iniziare a camminare dentro una foresta. “Chissà che è successo. Cammino nel mondo, che continua a girare nonostante la voragine che ci siamo lasciati dietro, poi mi fermo e penso: chissà che è successo? La vita inizia ad avere tinte più forti, ci vedo e ci sento; mi vedo e mi sento. Eppure, la testa torna a te, alla tua schiena che si allontana, e penso che potremmo fare finta di niente e ricominciare.”».

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *