Due pesi massimi della scena musicale italiana spalla a spalla: ecco “L’ultima poesia“, il nuovo singolo di Geolier e Ultimo

Geolier e Ultimo, due tra gli artisti di maggior successo della musica italiana negli ultimi anni, collaborano per la prima volta spalla a spalla. Sono loro infatti i protagonisti del New Music Friday odierno, con il singolo “L’ultima poesia“. La traccia, rilasciata per Warner Music Italy, segue ideologicamente la scia tracciata da “I p’ me, tu p’ te“, che ha visto il rapper partenopeo partecipare per la prima volta al Festival di Sanremo poche settimane fa. Rap e cantautorato, due mondi a confronto in un brano che è già un successo.

S’affaccia per la prima volta sulla canzone napoletana Ultimo, alle prese con il dialetto partenopeo. Un omaggio molto sentito per il cantautore ad una città che ha sempre amato, Napoli. Una «seconda casa» come l’ha definita lui stesso. Il frutto di questa collaborazione – figlia di una sincera amicizia e stima – è un brano intenso, prodotto da Takagi & Ketra, tanto atteso e richiesto dai fan di Ultimo e Geolier. La canzone parla di un amore giunto al capolinea, ma che in fondo difficilmente finirà per davvero. L’ultima poesia” è stata messa in cantiere già nell’autunno scorso, e vede la luce oggi, su tutte le piattaforme digitali.

L’uscita di “L’ultima poesia” arriva a pochi giorni dall’annuncio del terzo sold out di Geolier allo Stadio Diego Armando Maradona. Il tour del rapper, prodotto da Magellano Concerti, lo vedrà esordire live il 15 giugno allo Stadio di Messina, per poi approdare il 21, 22 e 23 giugno allo Stadio di Napoli e continuare fino al 16 agosto al Red Valley, passando dal Rock In Roma (28 giugno), Nosound Fest a Servigliano (29 giugno), Lucca Summer Festival (5 luglio), Fiera Milano Live (6 luglio) Sonic Park a Stupinigi TO (12 luglio) e Oversound Music Festival a Gallipoli (12 agosto).

Tutte le informazioni su questi prossimi concerti di Geolier sono disponibili su www.magellanoconcerti.it.

“L’ultima poesia” di Geolier e Ultimo

TESTO DI “L’ULTIMA POESIA” DI GEOLIER E ULTIMO

Quando tu sola te ne vaje, tu sola te ne tuorne
Nun t’annasconnere che ‘o ssaje, t’arragge e nun t’adduorme
Na vita nn’è abbastanza pe te conoscere in fondo
Visto ca tu nun pirmitte maje a nisciuno d’o fà
Essere nuje è difficile p’cché sapimmo si ce vene ditta na bucia oppure na verità
Na notte ca nun schiara e ‘sti penziere se ne fujeno
N’abbraccio brucia ‘e mmane, staje lontano o te n’hê fuje da me
E certi vote no, nun è accussì difficile
A stà ‘nzieme a te equivale a vivere e a m’accidere

T’annammure p’cché nn’vuò stà tu sola
Ma staje sola pur si staje cu’mmé
Comme vuò ca te vogghio bene
Si ogne abbraccio è na catena all’anema?
Cancella tutt’cose, ‘o munno nun esiste, però esiste ancora tu
E t’agg scritt l’ultima poesia
T’annammure p’cché nn’vuò stà cu’tte

Nn’criscimmo maje pecché criscimmo troppo ampress
‘O male è sempe ‘o stesso, però tu ‘o guarde diverso
Simmo jute ô manicomio cchiù ‘e na vota
Nun vide che è fernut? Na canzone senza note
E non pazziammo cchiù i’ e te, e non m’hê ditto cchiù p’cché
Te ne si juta luntana ‘a me, i’ luntano ‘a te
Nun voglio stà pe nu juorno ‘e cchiù
Ca alla fine non è o’ver che nuje murimm
Nuje ce sceglimmo a chi purtà cu nuje ‘int’a n’ata vita
Facimmo ammore, ma è na guerra o c’assumiglia
Te cunuscevo prima ‘e te cunuscer pe finta

Pero nn’fa niente, no, nun è accussì difficile
A stà ‘nzieme a te equivale a vivere e a m’accidere

T’annammure p’cché nn’vuò stà tu sola
Ma staje sola pur si staje cu’mmé
Comme vuò ca te vogghio bene
Si ogne abbraccio è na catena all’anema?
Cancella tutt’cose, ‘o munno nun esiste, però esiste ancora tu
E io ti ho scritto l’ultima poesia perché
Pensavo che così non ti scordavi me, ma io scordavo te
È una finta verità che mi brucia ma guarisce il cuore

T’annammure p’cché nn’vuò stà tu sola
Ma staje sola pur si staje cu’mmé
Comme vuò ca te vogghio bene
Si ogne abbraccio è na catena all’anema?
Cancella tutt’cose, ‘o munno nun esiste, però esiste ancora tu
E t’agg scritt l’ultima poesia
T’annammure p’cché nn’vuò stà cu’tte

Geolier
Geolier a Sanremo 2024

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *