Belly Button mette in musica la nuova trinità per riappropriarsi di sé. Dall’amore al dolore, passando per il sesso: ecco “L’amore, la voglia, la notte

Da dove si può cominciare quel percorso per tornare ad appropriarsi di se stessi? Non è semplice farlo, specialmente da soli. Belly Button s’affida, nel suo nuovo singolo, ad una vera e propria trinità. Tre punti a cui tornare sempre: l’amore, il sesso e il dolore. Un’autentica preghiera che l’artista, nel brano “L’amore, la voglia, la notte“, rivolge ad una donna e alla famiglia che ha generato. Un pezzo che si rifà al gospel, grazie anche all’innesto del coro Onda, la cui collaborazione è stata preziosa per la realizzazione di questo nuovo singolo.

Sia il testo che la musica de L’amore, la voglia, la notte” portano la firma dello stesso Belly Button – pseudonimo di Sergio Gabriele Bruni, che s’è affidato alla produzione di Uakari e Marco Gargani. Romano, classe 1997, Belly ha mosso i primi passi in direzione della musica attraverso la chitarra, cominciando a scrivere i primi testi al liceo, approfittando di un corso extrascolastico che gli permetteva di “evadere” da alcune ore di lezione. Da quel sotterfugio è emersa una passione che, passo passo, è cresciuta sempre di più.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *