Tutto pronto per la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2021

Dopo la cancellazione del contest dello scorso anno, quando ormai mancavano solo una manciata di settimane alla sua realizzazione, a causa della pandemia da Covid-19, i riflettori dell’Eurovision Song Contest si sono finalmente riaccesi per la sua sessantacinquesima edizione, in diretta da Rotterdam, nei Paesi Bassi. Dopo la prima semifinale di martedì, con i risultati disponibili qui, è tutto pronto per la seconda semifinale di questa sera, dove altre dieci nazioni otterranno l’accesso alla finale di sabato.

Ad aprire le danze questa sera sarà San Marino con Senhit e la sua “Adrenalina“. La bolognese, che ha rappresentato già il Titano nel 2011, ma senza raggiungere la finale, quest’anno ci riprova con uno special guest d’eccezione, il rapper statunitense Flo Rida, verso l’accesso ad una finale che pare assolutamente alla portata. Seguirà poi l’Estonia con il bravo (e bello) Uku Suviste con una datata “The lucky one“. Le speranze di una finale per lui sono ridotte al lumicino.

Tutta la carica e l’energia di Benny Cristo per la Repubblica Ceca, nella terza posizione del running order. La sua “Omaga” è un trionfo di spensieratezza, ma le prove non sono state entusiasmanti per il cantante. Vedremo se riuscirà a raggiungere la finale. Una delle favorite per il passaggio in finale parrebbe essere la Grecia, con Stefania e la sua “Last dance“. Il brano è sicuramente orecchiabile, ma la performance ha fatto storcere il naso a molti nelle prove, con un green screen che restituisce un effetto piuttosto amatoriale.

Si esibirà per quinta l’Austria, con Vincent Bueno e la ballad “Amen“. Il brano non è dei più memorabili, ma lui è un bravo interprete e potrebbe riuscire ad arrivare tra le dieci qualificate. Chi con ogni probabilità non ce la farà è la Polonia di Rafał. La sua “The ride“, così come la performance preparata, sembrano arrivare da quelle edizioni dell’Eurovision che di certo non spiccavano in qualità. Se la gioca invece la Moldavia, con Natalia Gordienko e il brano uptempo “Sugar“.

L’Islanda, come Irama a Sanremo, si esibirà in differita

Dopo la scoperta di un positivo tra i membri del gruppo rappresentante dell’Islanda, Daði & Gagnamagnið, tra i più attesi con “10 years“, non si esibiranno dal vivo, bensì verrà trasmessa l’esibizione ricavata dalle scorse prove. Tuttavia non dovrebbero avere problemi a passare il turno. Il trio della Serbia, le Hurricane, sono pronte a travolgere il palco con “Loco loco“. Anche loro, senza sorprese, dovremmo ritrovarle sabato. Più complessa la situazione per Tornike Kipiani della Georgia. La sua “You” è una ballata che non colpisce, e difficilmente supererà il turno.

Eurovision Song Contest 2021 Islanda
I Daði & Gagnamagnið rappresentano l’Islanda all’Eurovision Song Contest 2021

L’Albania presenta il pacchetto completo che, in passato, le ha quasi sempre regalato la qualificazione. Vedremo questa sera se Anxhela Peristeri e la sua “Karma” riusciranno a fare altrettanto. Meriterebbero la finale i The Black Mamba per il Portogallo. Il soul della loro “Love is on my side” è raffinato ma accessibile anche a chi mastica poco il genere. Emozionerà anche la Bulgaria con Victoria e la sua “Growing up is getting old“, con una performance da non perdere.

Spazio poi ai “nemici” dei Maneskin, i Blind Channel che, per la Finlandia, schierano il rock della traccia “Dark side“, prima della Lettonia, con una proposta piuttosto confusa, quella di Samanta Tīna e la canzone “The moon is rising“. In origine era tra i favoriti, poi ha perso un po’ quota per i bookmakers ma è sempre pericolosa la Svizzera di Gjon’s Tears e la ballata “Tout l’univers“. Chiuderà la semifinale la Danimarca con Fyr & Flamme e l’innocua “Øve os på hinanden.

L’Italia non potrà votare per scegliere i dieci paesi qualificati. Presenzieranno inoltre altri tre dei paesi qualificati d’ufficio per la finale: la Spagna, il Regno Unito e la Francia. La seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest andrà in onda in diretta su Rai 4, a partire dalle 20:45, con il commento di Ema Stockholma e Saverio Raimondo.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *