Nuovo singolo per Samuel. Il leader della “Brigatabianca” ha rilasciato oggi sugli store di musica digitale la traccia “Elettronica

Proprio come accaduto lo scorso anno, Samuel dà il via al suo 2022 all’insegna della musica inedita. 365 giorni fa rilasciò “Cocoricò“, traccia in collaborazione con Colapesce (inserita anche nel nostro BEST OF del 2021) ed apripista del suo secondo album da solista “Brigatabianca“. Oggi è invece la volta di “Elettronica“, scritta dallo stesso leader dei Subsonica insieme ad Andrea Bonomo e Dade, in cui l’elettropop torna ad essere protagonista.

All’interno è racchiuso tutto quel desiderio di libertà, di vita, custodito in una notte di feste sfrenate e casse pulsanti capaci di risvegliare anche gli animi più assopiti. Quella voglia di sprigionare energia che la pandemia, con relativi lockdown e restrizioni, ha totalmente annullato nelle persone, quanto mai desiderose di ritornare a festeggiare ed a sentirsi liberi in ogni aspetto.

«Il suono della musica elettronica che nasce con l’invenzione dei sintetizzatori e dall’utilizzo di esso per costruire un linguaggio, oggi diventato con l’avvento dei computer un linguaggio universale, è da sempre il mio» racconta Samuel in occasione del rilascio di questa nuova canzone, aggiungendo: «Sono cresciuto a Torino, una città che amo molto, e che per prima in Italia ha adottato l’utilizzo di questa tessitura musicale».

Il comandante della “Brigatabianca” prosegue: «“Elettronica” racconta la mia passione per questa musicalità e per la notte: il luogo in cui la musica elettronica da sempre dà il meglio di sé. Negli anni ’90 si usciva di casa per andare alle serate di elettronica e quel periodo storico ha generato correnti molto importanti su cui si è fondata tutta la mia vita musicale. È un brano che ripercorre nei ricordi quel luogo temporale, in cui proprio la musica elettronica ci faceva uscire di casa, ci faceva stare insieme, nei club e faceva nascere un nuovo linguaggio pop», conclude Samuel.

Open in Spotify

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *