Pathos” è il nuovo singolo del cantautore campano-milanese Wako

Il cantautore e fotografo urban Wako, all’anagrafe Walter Coppola, è tornato con un nuovo singolo intitolato “Pathos“. Il brano del campano, ma milanese d’adozione, è uscito sugli stores digitali con l’etichetta discografica Osa Lab. Un artista poliedrico che si distingue in molteplici arti, che lo hanno visto anche parte di collaborazioni di spessore.

Due personalità ben distinte, le sue. Da una parte Wako, l’artista che canta e scrive i suoi brani. Dotato di un occhio estetico che gli permette di fotografare la bellezza in ogni suo aspetto. Ha all’attivo in questo ambito collaborazioni di spicco con artisti musicali molto noti come Mahmood, e per brand di rilevanza nazionale: lavora infatti da un anno alla campagna di Kappa.

Dall’altra parte c’è Walter Coppola, la persona dietro l’artista, l’autore che scrive per altri artisti. Proprio in questi mesi è al lavoro con l’ex concorrente di Amici, Carmen Ferreri, per il suo progetto discografico. Coppola sta lavorando anche fianco a fianco con Giulio Nenna, produttore di Irama, e Clara, nuovo ingresso nella scuderia di Sony Music.

Dal canto suo, Wako ha tanto da dire nell’universo della musica italiana. Lo dimostra in “Pathos“, questo suo nuovo singolo, in arrivo a qualche mese di distanza dalla precedente traccia rilasciata, “Malammore“, che punta a far diventare il cantautore uno dei nomi più in vista della nuova scena musicale del Belpaese.

«Col Covid il “pathos” delle cose, situazioni e persone si è un po’ spento, ma ci si può ancorare alla musica fortunatamente. Nel brano, racconto le mie origini, mischiando sempre il dialetto napoletano alla lingua italiana. Voglio che attraverso questa canzone le persone possano entrare in un viaggio introspettivo, accogliere le proprie emozioni e sensazioni e magari perdersi in esse. Questa canzone è dedicata a chi come me mette pathos dentro ogni cosa in cui crede», ha affermato l’artista.

Open in Spotify

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.