Nuovo singolo per Valeria Caliandro, che in “Firmamento” torna ad analizzare il tema del vuoto e delle assenze

Chi va via non sparisce mai davvero dalle nostre vite. E se riuscisse a vivere anche al di là della memoria? Valeria Caliandro nelle scorse settimane è tornata sugli store di musica digitale con un nuovo singolo, lanciato da Blackcandy Produzioni, intitolato “Firmamento“. In questa traccia, così come nel disco “La seducente assenza“, l’artista torna a cantare il legame con il vuoto, invocando l’altrove a vele spiegate.

Valeria Caliandro infatti racconta quel patto che in qualche modo facciamo con le persone che abbandonano la vita terrena. Non un’anestetizzazione del dolore, bensì un patto inconscio stretto con chi va via, che in questo modo vivrà non soltanto nella memoria, ma anche nel quotidiano. Sapere che chi ci ha salutati in realtà è sempre lì a guidarci sul nostro cammino, può darci tante risposte.

La traccia è accompagnata da un videoclip che riflette un pensiero sempre posseduto da Valeria Caliandro. L’artista ha di fatto sempre immaginato una stanza vuota all’interno dell’essere umano, dove finiscono per transitare le varie mancanze e assenze. È lì che la clip è ambientata. Lì dove il nostro animo può incontrare tutto ciò che si è perso, e capire che non è mai davvero così distante.

Chi è Valeria Caliandro?

Valeria Caliandro ha origini pugliesi, nasce a Firenze e cresce a Prato, dove vive. Studia pianoforte classico dall’età di sei anni, canta in un coro gospel durante l’infanzia e inizia a studiare chitarra a vent’anni. Coltiva contemporaneamente un amore segreto per la scrittura, scrive canzoni da quando ha memoria di esistere. Nel 2012 pubblica a nome Vilrouge il suo primo album, “Immacolato caos“. Insieme al bassista Luca Cantasano (Diaframma/Macchina Ossuta) e il batterista Cristiano Bottai (Ustmamò/Articolo 31) inizia a far viaggiare la sua musica nella scena indipendente toscana.

Negli anni seguenti ha avuto l’opportunità di conoscere e condividere il palco con artisti come Francesco De Gregori e Carmen Consoli, la quale la invita ad aprire le date toscane della tournée teatrale del suo “Eco di sirene tour”. Tra gli altri, apre concerti di: Renzo Rubino, Giovanni Caccamo, Tommaso Paradiso. Nel 2019 si spoglia della dimensione della band e pubblica con il suo nome di battesimo, Valeria Caliandro, il disco “La seducente assenza”.

Porterà i brani in tour in tutt’Italia in formazione acustica, pianoforte, voce e archi, insieme alla violoncellista Sara Soderi e il violinista Jacopo Ciani. Tra il 2019 e il 2021 ha iniziato le registrazioni del suo terzo disco, “Miniature”, con la produzione artistica di Lorenzo Buzzigoli, la collaborazione di Paolo Benvegnù e Eugenio Sournia (Siberia). I musicisti ad aver registrato e arrangiato insieme a Valeria sono Jacopo Ciani (viola, violino, sega musicale, synth), Sara Soderi (violoncello, basso) e Diego Sapignoli (percussioni, batteria). L’album, prodotto da Black Candy Produzioni, vedrà la luce tra la fine del 2021 e il 2022. Il nuovo singolo, “Firmamento”, è disponibile in rotazione radiofonica dal 10 dicembre 2021.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *