Rocco Hunt pronto a conquistare di nuovo le chart con Geolier in “Che me chiamme a fa?

Che succede se due degli esponenti della scena hip hop e urban più rappresentativi della Campania uniscono le forze? Non può che nascere una nuova hit sbanca-classifiche. D’altronde Rocco Hunt e Geolier avevano già dato ampio sfoggio della loro sintonia artistica quando collaborarono nel brano “Nisciun”, contenuto nell’ultimo progetto discografico del rapper salernitano.

La traccia che li vede nuovamente uniti in musica s’intitola “Che me chiamme a fa?”, ed è approdata sugli stores di musica digitale questa notte con Sony Music Italy. Un brano attesissimo dai seguaci di entrambi, caricati anche da uno snippet pubblicato sul profilo Instagram di Hunt, scatenando la reazione dei followers del rapper, che hanno fatto diventare immediatamente virale la clip.

«Il brano racconta una storia d’amore in chiave urbana – commenta il Poeta Urbano – la gelosia che genera attrazione e desiderio, una profonda dichiarazione d’amore in versi in lingua napoletana». Mentre il nuovo singolo inizia a carburare nelle playlist e su iTunes, Rocco Hunt si gode il successo ancora intatto di “A un passo dalla luna” con Ana Mena.

Il brano che ha visto collaborare il rapper con la popstar spagnola infatti continua a persistere in classifica non soltanto in Italia, ma anche in Spagna, dove siede sul gradino più alto del podio delle radio. Per la traccia fino ad ora sono arrivati quattro dischi di platino in terra nostrana, tre dischi di platino in terra spagnola e anche due dischi d’oro in Svizzera.

A un passo dalla luna” ha inoltre conquistato la seconda piazza nella classifica dei brani più venduti in Italia in tutto il complesso 2020. Il tormentone ha infatti contribuito ad alleggerire un’estate molto particolare per gli italiani, portando in cassa spensieratezza e voglia di divertirsi. C’è quindi da aspettarsi un’accoglienza altrettanto calorosa per “Che me chiamme a fa?”.

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *