Per Rkomi arriva un nuovo estratto da “Taxi driver“: “Luna piena” in collaborazione con Irama e Shablo

L’estate di Rkomi è stata un susseguirsi di soddisfazioni: l’apprezzatissimo album “Taxi driver“, che lo ha incoronato come una delle voci più interessanti della sua generazione, è stato certificato doppio disco di platino, con oltre 290 milioni di streaming e un ritorno alla n°1 della classifica FIMI-GFK dopo ben quattro mesi dall’uscita dell’album.

Risultati strepitosi anche sul versante singoli, con ben tre brani saldamente in top 10 nella classifica Top 50 Spotify Global (“Partire da te“, “Nuovo Range” con Sfera Ebbasta e “Luna Piena” con Irama e Shablo). È proprio quest’ultimo, “Luna Piena“, in collaborazione con Irama e Shablo, a essere prescelto come nuovo singolo, disponibile in tutte le radio a partire dal 27 agosto.

Un brano dai ritmi caraibici, dalla melodia ipnotica e dal testo delicato e poetico che è già uno dei preferiti dei fan, con oltre 16 milioni di views per il visual su YouTube e oltre 50 milioni di ascolti sulle piattaforme di streaming.

Visual video di “Luna piena” di Rkomi con Irama e Shablo

Testo di “Luna piena” di Rkomi, Irama e Shablo

Entri in me come svaniscono gli aerei, in cielo
Dove le voci finiscono inghiottite
Come il respiro che lasci sul cuscino
O come un grande segreto che custodisco
Prolunghiamo quei respiri in un’apnea e gridi
Tu sei un fiume che attraversa il paese
Obbligando chiunque ti veda a parlare solo di te

Baby, guardi il sole sorgere
Guarda dove l’alba è lontana anche se
Soffierà lo stesso vento
Sarà così freddo
Sarà come per me

Passo il tempo ballando
Per riempire lo spazio
Che hai lasciato dentro di me
Piena di bugie e di nient’altro
Sulla pelle uno sguardo
Che hai lasciato dentro di me

Chiedi alla polvere
Che il respiro se non c’è
Neanche spazio per cadere dentro me
Chiedi alla polvere
Sul cuscino accanto a te
Se ritornerà a cadere su di me

Sono sotto casa tua
Voglio vedere dove va a finire la luna
Moriamo spesso nel tempo
Solo una volta d’amore
Ho i miei più grandi ricordi al sicuro dentro la pancia
E cosi, non ti guarderò più così
E continui un gioco a cui non giocare da soli

Fredde come le strade e le pistole
Fredde come le mani o le parole
Che dette non sembran niente di che

Che cosa vuoi che dica
Resta con lui che se ti scopa stai zitta
Che pensi a me mentre ti mordi la lingua
E che fai finta, lo so

Baby, guardi il sole sorgere
Guarda dove l’alba è lontana anche se
Soffierà lo stesso vento
Sarà così freddo
Sarà come per me

Passo il tempo ballando
Per riempire lo spazio
Che hai lasciato dentro di me
Piena di bugie e di nient’altro
Sulla pelle lo sguardo
Che hai lasciato dentro di me

Riempivamo tutto il palco io e lei
E c’era il tutto esaurito ogni sera
Ora che passano i titoli di coda
Penso che ci sia sfuggito qualcosa

Riempivamo tutto il palco io e lei
E c’era il tutto esaurito ogni sera
Ora che passano i titoli di coda
Penso che ci sia sfuggito qualcosa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *