Futura Dischi ha lanciato negli scorsi giorni il suo nuovo talento, Reev, approdato in digitale con il singolo d’esordio “Gemini

I vent’anni, what a time to be alive. La sperimentazione dietro questo progetto è figlia proprio di questa età, fresca e pronta più che mai a conquistare il mondo. Nasce così Reev, il nuovo progetto targato Futura Dischi e approdato per la prima volta in digitale la scorsa settimana con il singolo d’esordio “Gemini“. Giuseppe Rivezzi, questo il nome del giovane artista, ha scritto il testo di questo pezzo, la cui produzione è di effemmepi.

Il progetto, come viene spiegato nel comunicato di lancio, è nato «dalla noia di un ragazzino di provincia cresciuto blu per il troppo jazz, banale per il troppo pop, strano per il troppo hip hop, con troppa rabbia per il punk». Ci sono belle cose nel calderone di Reev, che adesso dà un bell’antipasto della sua proposta con questa “Gemini“, dove c’è «nella testa una ragazza lì ormai da troppo tempo».

Presto sarà possibile scoprire di più dietro la proposta di Reev, e ciò a cui insieme alla label sta lavorando. Forte delle ricche influenze artistiche assorbite dai suoi variegati ascolti, tutto ciò sarà in grado di proiettarsi nella sua musica, che è impaziente di venire alla luce.

Open in Spotify

Giornalista salernitano iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania. Colleziono compulsivamente dischi e mi piace scrivere con la musica ad alto volume.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.